Polpette di melanzane affumicate con semi misti tostati



Lezione n° 65 - Lavorazione delle melanzane


La melanzana ha spodestato la carne. E’ così versatile nelle modalità di lavorazione e nelle possibilità di abbinamento ad altri alimenti, che potremmo eleggerla regina dell’ortofrutta accanto al pomodoro, re incontrastato. Ovviamente ci sono innumerevoli modi per fare di lei polpette. Vediamo i punti salienti.


·         Cottura della melanzana
-al microonde: mettere le melanzane in un recipiente adatto insieme ad un dito di acqua. Chiudere con pellicola o coperchio il recipiente e portarle a cottura (fino a quando la polpa è morbida).
-in forno: tagliare ogni melanzana in 4 spicchi e cuocere su una teglia con carta forno a 180 °C fino a che la polpa sia diventata morbida.
-in padella: tagliare a mirepoix  grande (grossi tocchi) e stufare a fuoco dolce con coperchio in padella antiaderente con l’aggiunta di un po’ d’olio, fino ad avere una polpa molto morbida.
·         Panatura delle polpette
Con farina: infarinate e fritte, le polpette si mantengono estremamente morbide sia fuori che dentro.
Con farina uovo e pangrattato: con questa classica panatura le polpette saranno croccanti fuori e molto morbide dentro. Più saporita ma più pesante.
·         Consistenza del ripieno
Poiché la melanzana ha una consistenza molto molle, è necessario un legante che ne impedisca la rottura. Ingredienti leganti che si possono usare sono: la farina, la fecola, l’uovo. Altri ingredienti come pangrattato e parmigiano permettono di asciugare un composto eccessivamente umido.




Valori nutrizionali per 100 gr. di prodotto
Parte edibile 90 %
Acqua:  92,7 %
Proteine:  1,1
Lipidi: 0,4
Carboidrati:  2,6
Potassio:  184 mg
Energia:  74 Kcal 
   

Dosi per 20 polpette circa

2 melanzane nere (black beauty) medie (si possono usare altre varietà): tagliare in quarti le melanzane e cuocere in forno in teglia con carta forno a 180 °C per 45 minuti circa ( fino a quando polpa e buccia siano morbide)
1 mazzetto di prezzemolo tritato fine, 3 cucchiai di parmigiano o pecorino, 1 uovo, 1 cucchiaio di farina, sale, pepe e spezie a piacere: tagliare le melanzane con la bucia a coltello fino a ridurle in poltiglia. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e impastare così da avere un composto omogeneo. Lasciar riposare in frigorifero un’ora. Formare delle polpette tonde o leggermente schiacciate.
3-4 cucchiai di farina, 1 lt di olio di semi di arachidi:  passare le polpette nella farina. Friggerle in olio bollente e scolarle su carta assorbente quando sono ben dorate.
Servire caldissime guarnite con semi misti tostati.


Il consiglio in più: per un aroma affumicato
L’aroma affumicato si sposa particolarmente bene con la melanzana. Ci sono degli affumicatori (http://www.rgmania.com/scheda_prodotto/affumicatore-istantaneo-aladin/) molto semplici da usare che possono conferire questo gusto speciale agli alimenti. Si può altrimenti aggiungere all’impasto del seitan affumicato, che viene venduto già pronto. Provate e fatemi sapere.

Se vi è piaciuta questa ricetta ditelo sulla mia pagine Facebook:
Grazie!




14 commenti

  1. Che bella idea questa dei semini! O.O Già le polpette di melanzane sono deliziose di per se, pensa così! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Sí, danno alle polpette quella croccantezza necessaria se non si vuole appesantirle con la panatura. Leggere e ricche di minerali ;-).
    Grazie, Caterina, a presto.

    RispondiElimina
  3. Che magnifica idea, Giovanna! Queste polpette sono insolite e delicate. Una vera prelibatezza. Grazie per i suggerimenti sull'affumicatura. Molto utili.
    Un abbraccio e buona serata
    Maria Grazia

    RispondiElimina
  4. Un piccolo affumicatore non è una grande spesa ma permette di fare un sacco di cose. Io ci preparo anche il salmone affumicato. Buonissimo. Un giorno di questi metto la ricetta.
    Grazie Maria Grazia e a presto!

    RispondiElimina
  5. Buonissime!!!! Ma secondo te se uso per salare solo sale affumicato...può conferirgli un accenno di quel sapore o è troppo debole?

    RispondiElimina
  6. Ciao Simona,
    temo non sia abbastanza incisivo come aroma. Può essere però quel tocco in più.
    Prova il seitan affumicato. Si amalgama bene nell'impasto e arricchisce molto il sapore delle melanzane.
    A presto e grazie per essere qui.

    RispondiElimina
  7. Grazie Giovanna, questo post è davvero interessante! Mi hai aperto un mondo sulla melanzana, ne approfitto e ti chiedo: se ometto l'uovo nell'impasto della polpetta come potrei 'legarla' ? Grazie ciao simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona, con un minimo in piú di farina e pane grattato tiene lo stesso. Anche con del formaggio tipo pecorino. A presto!

      Elimina
  8. Splendida ricetta, complimenti per il tuo bellissimo blog! Un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Ciao Giovanna, buona domenica! :)
    Da me c'è un premio per te! :)
    http://lericettedellakety.blogspot.it/2013/09/sunshine-award-e-versatile-blogger.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow! Sono fortunata oggi! Grazie Katy, come sempre.

      Elimina
  10. Alle polpette non riesco mai a rinunciare, mi ingolosiscono troppo.
    Se ti va di passare c'è un piccolo pensiero per te nel nostro blog.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  11. Bello! Non vedo l'ora... lavoro permettendo (sob!). Grazie Ilaria!

    RispondiElimina
  12. Ma tu sei brava davvero!!!!!!!!!!!! Mi perderò nel tuo blog! Complimenti. Ora dico che è un vero onore averti tra i miei fans. Perché sei grandissima!!!!

    RispondiElimina

Commenti e consigli sono molto apprezzati!

© Gourmandia

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig