Taralli facili facili alle spezie



Sono i taralli di Amanda, la depositaria delle ricette a cui io attingo, in mancanza del famoso quaderno della nonna che tutti hanno. Io non ce l’ho, ma sono più fortunata perché ho la fonte vivente, in carne ed ossa, che tutto sa della cucina. E quindi, ne approfitto, in una sorta di formazione continua.
Questa è una versione facilissima e veloce, ma che nulla ha da invidiare alle altre. In alcune ricette i taralli vengono fatti lievitare, in altre bolliti prima di essere infornati: si sa che ogni ricetta si porta dietro un pezzetto di storia delle origini da cui deriva, sia essa pugliese o partenopea. Ma io oggi la faccio semplice. 
Qui non c’è niente di tutto questo, ma si finisce comunque... a tarallucci e vino!



Dosi per 20-25 taralli

250 g di farina 00, 100 g di vino bianco secco, 45 g di olio extra vergine di oliva, mezzo cucchiaino di sale fino, spezie* ed erbe aromatiche* a piacere: setaccia la farina in una ciotola, unisci l’olio, il vino e il sale e impasta per qualche minuto. Aggiungi la spezia che vuoi utilizzare e amalgamala al composto impastando ancora per un minuto. Se vuoi puoi dividere l’impasto in tante parti quante sono le spezie che vuoi aggiungere e amalgamare una spezia diversa in ogni pezzo.   
Forma dei cilindri di spessore di 0,5 x 8 cm circa, unisci le estremità a formare delle piccole ciambelle e inforna su teglia ricoperta con carta da forno a 180 °C per 15-20 minuti o fino a doratura.

 *spezie ed erbe aromatiche che puoi usare: curry, pepe, peperoncino, paprika, cerdamomo, cumino, rosmarino, origano. È importante che siano tritate finemente, in modo da icorporarsi in modo omogeneo all’impasto




4 commenti

  1. Una domanda da "straniera"...ma sono senza lievito? Comunque, mi piace l'idea di farle tutte diverse con le spezie diverse...buone !! Ma la famosa Amanda chi è ??? Baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza lievito, solo tre ingredienti e le spezie! Grazie Marina<3

      Elimina
  2. buonissimi i taralli! io ho provato a farli con e senza precottura in acqua e non ho trovato grande differenza, perciò opto anch'io per il metodo spiccio ;)
    a presto e buon Natale, cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è così. Un abbraccio e buone feste anche a voi! :-)

      Elimina

Commenti e consigli sono molto apprezzati!

© Gourmandia

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig