Insalata di riso Patna



Lezione n° 65 - Corso di cucina di base



Uno dei piatti per eccellenza delle cene estive in piedi, delle tavole calde (pardon, oggi si dice ristorazione veloce… volendo nobilitare tutto), dei pic-nic. Quindi nel proprio bagaglio culinario non può mancare. E’ un piatto facile da fare. Bisogna seguire solo 2 regole:
- la scelta del riso: quello sbagliato potrebbe rovinare tutto;
- l’uso di  ingredienti  molto saporiti
L’insalata di riso DEVE essere fatta con riso a grana lunga, tipo patna o basmati, riso carolina o parboiled. Questo perché hanno una pasta più dura, un involucro “vetroso” ( che cede con maggiore difficoltà l’amido).Per cui i chicchi rimangono separati, cioè “sgranati”. Il contrario di ciò che succede o vogliamo che succeda con un risotto. Per altre informazioni su questi tipi di riso e sui metodi di cottura, guardate i link:
 

Potete condire l’insalata di riso in vari modi, ne esistono infiniti. Generalmente non dovrebbero mancare: tonn sott’olio, olive, formaggio e qualche vegetale sott’aceto. Il resto, alla fantasia.
Non tente l’insalata di riso in frigorifero prima di servirla. Non è un piatto da gustare freddo, ma rigorosamente a temperatura ambiente.
Altra informazione. Ho utilizzato dei formaggi di pecora a varie stagionature eccezionali. Li produce “L’isola del formaggio” . Tutto rigorosamente naturale, dall’alimentazione al pascolo fino ai metodi di lavorzione: http://www.formaggiroma.it/pagina.php?ID=3&categoria=Aziende
L'ingrediente di base: il riso con chicchi lunghi





Mi interessano i modi di preparare l’insalata di riso, perché rappresenta il mio cereale preferito. Perciò se avete idee nuove o che  semplicemente ritenete buonissime o interessanti, per favore lasciate un link così che io possa vederle e ….  Rifarle.

Grazie.


Dosi per 6 persone

300 g di riso Patna, 360 g di acqua: sciacquare con cura il riso, ricoprirlo con l'acqua e metterlo in una pentola con coperchio. Portare a bollore e, quando inizia a sobbollire, abbassare la fiamma al minimo e continuare la cottura, sempre con il coperchio, per 10 minuti esatti. Spegnere il fuoco e lasciare il riso nella pentola per 1 ora circa. Trasferirlo in un contenitore di vetro e aggiungere 2-3 cucchiai d’olio, sgranare con una forchetta e tenere da parte.

 1 bicchiere di olive nere di Gaeta, 100 gr. di wurstel di suino, 150 gr. di tonno o sgombro sott’olio, mezzo bicchiere di peperoni sott’aceto,  70 gr. di formaggio fresco (mozzarella, primo sale, feta greca, caciotta ecc..), 70 gr. di formaggio stagionato ( pecorino, fontina, provolone, ecc…), 100 gr. di piselli lessati 3 uova sode, sale, pepe, olio: ridurre tutti gli ingredienti ad una dadolata di piccole dimensioni e aggiungerli al riso, amalgamandoli completamente; aggiustare di sale, pepe e aggiungere dell’olio se l’insalata dovesse risultare troppo asciutta. Lasciar riposare e insaporire per  circa 2 ore e servire a temperatura ambiente.
 Se vi piace questo sito, ditelo sulla mia pagina facebook:
Grazie!!!

12 commenti

  1. Ciao Giovanna! Ho trovato davvero utile e interessante quello che scrivi sulle insalate di riso.. alcune nozioni non le conoscevo! Un abbraccio :)

    RispondiElimina
  2. Hai ragione, la scelta della giusta qualità di riso è fondamentale per avere una buona insalata fredda. Soprattutto è importante che non scuocia e che la grana rimanga bella dura anche dopo la cottura.
    Questo piatto così ben composto mi piace tantissimo. Con tutti quegli ingredienti colorati è una vera gioia vederlo nel piatto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ilaria e Anita. Sí, quando si tratta di riso, la qualità è quasi tutto. E voi, come preparate la vostra insalata di riso preferita? Sono in cerca di ricette originali in proposito....

      Elimina
    2. Io non preparo spesso l'insalata fredda di riso, preferisco il farro. Di solito con tanta verdura e un po' di mozzarella.

      Elimina
  3. Bellissima questa insalata di riso!!! Io non ho un modo specifico per condirla...vado un po' al momento, ma spesso mi piace darle un tocco di agrumi! Un bacione

    RispondiElimina
  4. Giusto! Con un po' di freschezza si alleggerisce il tutto. Grazie per la tua idea.Anche perché le insalate di riso prevedono l' aggiunta del succo di limone, nella versione originale. A presto, Simona

    RispondiElimina
  5. Complimenti per la tua ricetta, sei molto professionale il tuo blog mi ha catturata e mi ha fatto piacere leggerti............ciao e buon sabato!!!! Angela

    RispondiElimina
  6. Una versione originale, raffinata e stuzzicante di un classico. Mi piace molto, Giovanna. Sei sempre molto brava.
    Un abbraccio e felice domenica
    MG

    RispondiElimina
  7. Grazie davvero. L' ammirazione è reciproca, assolutamente. Buona domenica e buone ... Preparazioni, cara Maria Grazia

    RispondiElimina
  8. Ciao cara Giovanna, grazie per le indicazioni! Guarda che coincidenza, proprio ieri pomeriggio ho preparato due insalate di riso, una con un riso paraboiled e l'altra con riso Venere... Un abbraccio s

    RispondiElimina
  9. Allora aspetto di vederli! A presto.

    RispondiElimina
  10. Ciao Giovanna! Everything looks so delicious here :)

    RispondiElimina

Commenti e consigli sono molto apprezzati!

© Gourmandia

This site uses cookies from Google to deliver its services - Click here for information.

Professional Blog Designs by pipdig